Deprecated: Function set_magic_quotes_runtime() is deprecated in /home/migepit/public_html/forum2008/common.php on line 106
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/session.php on line 885: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/session.php on line 885: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/session.php on line 885: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/functions.php on line 3391: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/functions.php on line 3393: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/functions.php on line 3394: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
[phpBB Debug] PHP Notice: in file /includes/functions.php on line 3395: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /common.php:106)
MIGEP OSS • Leggi argomento - Mansioni OSS in sala parto - Operatore Socio Sanitario

MIGEP OSS

oss forum: operatore socio sanitario e professioni sanitarie e sociali. sito nazionale: http://www.migep.it/index.php
Oggi è sab lug 26, 2014 11:07 am

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Mansioni OSS in sala parto
MessaggioInviato: mer apr 22, 2009 11:25 pm 
Non connesso

Iscritto il: mer apr 22, 2009 11:16 pm
Messaggi: 1
Ciao a tutti!
Volevo porvi una domanda.....Io sono un'OSS di sala parto. Volevo sapere nel dettaglio le mansioni previste dalla legge nazionale (ed eventuali leggi regionali per Emilia Romagna) in merito all'espletamento del mio lavoro in sala parto. In particolare, durante l'esecuzione di un aborto.
Grazie a tutti!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Mansioni OSS in sala parto
MessaggioInviato: gio apr 23, 2009 9:03 am 
Non connesso
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: gio nov 17, 2005 6:28 pm
Messaggi: 139
non c'è un riferimento chiaro delle competenze dell'oss in sala parto, gli allegati A - B- del provvedimento legislativo del 22 febbraio 2001 a cura della conferenza stato regioni determina quali sono i limiti dell'oss... posso solo dedurre:

In riferimento all’assistenza al paziente da parte dell’oss senza la figura dell’infermiere, richiama l’oss a una responsabilità superiore nella propria attività e a risponderne in prima persona nell’esercizio di una funzione impropria con autonomia decisionale con denuncia di abuso di esercizio art 348 cod penale.

L’oss svolge la sua attività in collaborazione con altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, “dell’Infermiere” non in collaborazione con figure non professionali.

Le competenze dell’oss nella sala operatoria:

Seppure si possa definire il lavoro di sala operatoria come lavoro di equipe, questo non cancella le singole responsabilità professionali.

Se nel lavoro di equipe si può arrivare a prevedere che conta i ferri e preparazione dei set venga attribuita all’oss, previo consenso dello stesso, trattandosi di prestazioni non dovuta, questo non solleva dalle proprie responsabilità l’infermiere di sala, che dovrebbe procedere alla supervisione o alla nuova conta prima dell’intervento.

Le attribuzioni di compiti specifici e particolari ad ogni singola qualifica sono stabiliti dai regolamenti interni dei singoli enti ospedalieri sulla base degli accordi nazionali sindacali e dagli allegati A e B del provvedimento legislativo del 22 febbraio 2001 a cura della Conferenza Stato Regioni

L’ oss può svolgere competenze di supporto alla vestizione dello strumentista, non può svolgere competenze d’aiuto nel passare il materiale sterile all’infermiere durante la seduta chirurgica.

Per le competenze svolte in sala, l’oss ha diritto di richiedere all’amministrazione l’autorizzazione per iscritto con ordine di servizio per le competenze diverse da quello sancito dal D.M. Qualora ciò dovesse avvenire che tali linee guida, dispense, protocolli ledano lo stesso lavoratore, egli può impugnare ogni singolo atto amministrativo conseguente a queste direttive

Le competenze dell’oss sono strettamente alberghiere relative alla degenza compresa l’assistenza ai degenti per la loro igiene personale, il trasporto del materiale, la pulizia e la manutenzione d'utensili e apparecchiature, in sala può stare in sterilizzazione ma non può firmare il rapporto giornaliero dell’autoclave, può lavare i ferri e la sala. Al trasporto del paziente dalla sala operatoria al reparto deve essere sempre con la presenza dell’infermiere.

L’oss non può essere utilizzato in sala risveglio, e neanche nell’accoglienza del paziente in sala in preparazione dell’intervento (elettrodi, piastre, preparazione flebo) non può deflussare la flebo, sostituire flebo. Può accogliere il paziente all’arrivo (vestizione verifica dati anagrafici).

Le linee giuda o le dispense, protocolli a valenza generale, proposte, in nessuna maniera possono modificare le normative contrattuali, gli allegati A-B, il codice civile e penale. Più la sua azione è subordinata a un’attribuzione dell’infermiere, tanto più la responsabilità aumenta.

Sull’indennità di rischio s'informa che deve essere sancito dal tecnico competitivo nominato dalla direzione sanitaria che stabilisce chi è a rischio e chi non lo è (gas anestetici – rx) avendo diritto oltre alle visite mediche ogni sei mesi, anche a giorni di ferie oltre le indennità.

“ la sentenza della corte costituzionale n 343 del 7-20 luglio 92 riconosce non solo il diritto dei 15 giorni in più al normale congedo ordinario per indennità rx al personale medico e tecnico, ma, anche a tutto il personale che ruota ed è esposta a rischio anche in modo discontinuo, temporaneo o a rotazione,mentre per il rischio anestesiologico 8 giorni in più al normale congedo ordinario. Pertanto i principi espressi dalla corte costituzionale, a parità di condizioni di rischio devono essere offerti ai lavoratori pari condizioni di tutela. E’ evidente che ove esiste un rischio da gas anestetici in una sala operatoria, questo è condiviso da tutti coloro che in sala lavorano compreso l’oss.”

L’autonomia deve essere intesa solo in merito alle modalità di esecuzione e non per la valutazione dell’assistenza. L’autonomia è riferita a metodologie definite, a precisi ambiti di intervento operativo, nonché all’attuazione di programmi di lavoro, nelle attività direttamente svolte nell’attività di coordinamento.

Lo strumento della delega di funzioni come strumento operativo tra infermiere e operatore socio sanitario, risulta inadeguato per una molteplicità di motivi; in primo luogo la formalità dello strumento. La giurisprudenza ha avuto modo di stabilire “ che per aver la effettiva trasferibilità di funzioni da un soggetto ad un altro, la delega deve essere per iscritto, effettiva, deve comportare il reale trasferimento di poteri decisionali al delegato con conseguente necessità del delegante di controllare, ma di non ingerirsi nell’attività del delegato.”

L’oss non è propriamente un infermiere o un aiuto infermiere, ma un operatore che è parte integrante dell’equipe. L’art 100 del RD del 27 luglio 1934 n 1265 ancora in vigore “stabilisce che nessuno può esercitare una professione da medico, farmacista o da infermiere se non si è conseguito il titolo di abilitazione all’esercizio professionale.”

Quindi il termine delega di funzioni assume un diverso valore tra l’ambito giuridico e quello gestionale – organizzativo- professionale.

Le normative stabiliscono delle regole che ogni figura deve adottare nel proprio contesto lavorativo, obbligando le strutture ad applicare le norma in disposizioni di competenze o funzionalità del servizio nel non utilizzare figure fuori da ogni contesto operativo, essendo esse soggetto alla vigilanza in base all’art 99 – 100 del RD del 27 luglio 1934, 1265

L’art 348 del c.p. “ abuso di esercizio” recita: chiunque eserciti abitualmente una professione per la quale è richiesta una specifica abilitazione dello stato è punito con la reclusione fino a sei mesi, chi compirà il reato di esercizio abusivo di professione senza essere abilitato incorre in reato di esercizio abusivo di professione punibile a livello morale (individuale o professionale), o giuridico (civile, penale e amministrativo.), l’art 41 c.p. condanna l’abuso di pubblico ufficio o di professione o di un arte. Tale disposizione è contenuta nell’art 140 – 141 T. U. del 27-7-71934 n 265.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group

Traduzione Italiana phpBB.it